Ultima modifica: 22 settembre 2016

Piano Nazionale Scuola Digitale

 

banner-pon-2014-20

 

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di riferimento realizzato e adottato il 27 ottobre 2015 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per lanciare una strategia di innovazione della scuola italiana e favorire un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. Al centro di questa visione, vi sono quindi l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Nel contesto del PNSD per digitalizzazione non si intende solo la dimensione tecnologica, ma anche quella culturale. Il piano prevede tutta una serie di azioni da svolgersi su base pluriennale per concretizzare un’idea rinnovata di scuola, intesa non più soltanto come luogo fisico, ma come spazio aperto di apprendimento e piattaforma che mette gli studenti in condizione di sviluppare competenze per la vita attraverso concetti come “l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita” e in tutti i contesti formali e non formali.

Il Piano, attraverso le sue azioni, rivolge una richiesta di sforzo collettivo. Non solo a tutti coloro che già realizzano ogni giorno una scuola più innovativa, orientata al futuro e aderente alle esigenze degli studenti. Ma anche a tutti quei mondi che, avvicinati dalle sfide che essa vive – didattiche, organizzative, di apprendimento e di miglioramento – costruiscono o intendono costruire con la scuola esperienze importanti.

Gli obiettivi principali del Piano sono:

  •  sviluppo delle competenze digitali degli studenti,
  • potenziamento degli strumenti didattici laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche,
  • adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la trasparenza e la condivisione di dati,
  •  formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale,
  • formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nell’amministrazione,
  •  potenziamento delle infrastrutture di rete,
  • valorizzazione delle migliori esperienze nazionali,
  • definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole.

Le azioni previste sono state già finanziate, attingendo alle risorse messe a disposizione dalla legge La Buona Scuola e dai Fondi Strutturali Europei (Pon Istruzione 2014-2020) per un totale di un miliardo di euro. Il Piano sarà attuato da qui al 2020.

Il Programma Operativo Nazionale (PON) contribuisce all’attuazione della Strategia UE 2020 volta a condurre l’Europa ad evolversi verso un’economia sostenibile e inclusiva caratterizzata da occupazione, produttività e coesione sociale.

In particolare, il PON “Per la Scuola – Competenze e Ambienti per l’Apprendimento”  interviene sul contrasto alla dispersione scolastica, sul miglioramento della qualità del sistema di istruzione e dell’attrattività degli istituti scolastici, potenziando gli ambienti di apprendimento, favorendo la diffusione di competenze specifiche e sostenendo il processo di innovazione e digitalizzazione della scuola.

 

Il nostro Circolo Didattico ha partecipato nell’anno scolastico 2015/16 ai primi due avvisi diramati dall’Autorità di Gestione (ADG):“Realizzazione Rete LAN/WLAN” e “Realizzazione e potenziamento degli Ambienti Digitali”. Il primo è stato finanziato con 18.500,00 euro mentre il secondo ha ottenuto 22.000,00 euro.